Al CFR dal 28 marzo è possibile effettuare un nuovo esame diagnostico: Risonanza magnetica aperta.

Questa strumentazione è particolarmente indicata per l’indagine diagnostica dell’apparato muscolo scheletrico, in quanto è estremamente performante, compatta, versatile e confortevole per il paziente. Evitando al minimo i disturbi ai pazienti che soffrono di claustrofobia.

Con la risonanza magnetica aperta si possono eseguire esami di tutte le articolazioni.

È un esame diagnostico radiologico che permette di visualizzare l’interno del corpo umano, senza il ricorso a radiazioni ionizzanti tipo x (radiografie).

Il macchinario emette innocui campi magnetici e onde radio che interagiscono con il corpo umano, permettono di ottenere delle immagini computerizzate 3D dell’interno del corpo.

Praticamente priva di effetti collaterali e con pochissime controindicazioni, la risonanza magnetica fornisce immagini tridimensionali chiare e dettagliate dei cosiddetti tessuti molli (nervi, muscoli, legamenti, adipe, vasi sanguigni ecc.) e dei cosiddetti tessuti duri (ossa e cartilagini).

Che tipologie di esame possiamo eseguire:

RM ARTICOLARI

  • Spalla
  • Gomito
  • Polso – Mano
  • Anca
  • Ginocchio
  • Caviglia – Piede

RM COLONNA

  • Cervicale
  • Dorsale
  • Lombare

L’esame verrà eseguito da un tecnico radiologo qualificato.

Per qualunque approfondimento chiedere al tecnico radiologo e leggere attentamente il foglio informativo.

Compilare con attenzione il modulo del consenso informato.

Prenotazione on-line

Prenota questo esame

Modulistica

Scarica il documento

*Portare la richiesta medica e gli esami precedenti

Prenota la tua visita allo

011 6407788

Modalità di prenotazione:
La prenotazione di tutte le prestazioni può essere effettuata dalle ore 9.00 alle ore 19.00 telefonicamente presso il Servizio Accettazione del Poliambulatorio.

Chi non può eseguire l’esame

  • Portatori di Pacemaker
  • Portatori di defibrillatori
  • Portatori di protesi audiometriche impiantate (solo se l’esame viene eseguito sul tronco encefalico o la cervicale)
  • Placche o perni impiantati sul distretto interessato
  • Impianti medici elettronici sul distretto interessato
  • Chi ha oggetti metallici sottocutanei non rimovibili sul distretto interessato